venerdì 12 luglio 2019

Towards a Multi-Agency Strategy for Disengagement from Violent Extremist Groups in Turin

Dopo la condanna del jihadista Halili e le indagini sui neonazi della tifoseria juventina a Torino si coordinano gli attori multi-agenzia per attivare percorsi di deradicalizzazione e uscita dai gruppi estremisti violenti.

Articolo da la Repubblica Torino del 12-7-2019

giovedì 20 giugno 2019

Emotions and feelings behind propaganda




Working on positive/negative emotions and feelings behind propaganda leading to radicalisation with the Azerbaijanis and Algerians students at 'Prevenzione e contrasto alla radicalizzazione, al terrorismo e per le politiche di integrazione e sicurezza internazionale' (MaRTe) Master - Università degli Studi di Bergamo.

giovedì 13 giugno 2019

Seminario a Torino: “Terrorismo. Vittime contesti e resilienza”



Venerdì 21 giugno dalle 14.00 alle 18.00 avrà luogo, nella sala delle Colonne del Comune di Torino (Piazza Palazzo di Città, 1), il seminario “Terrorismo. Vittime contesti e resilienza”, dal titolo della recente pubblicazione della Unità di Ricerca in Psicologia dell’Emergenza della Università Cattolica di Milano.

Il Seminario, che ha avuto il patrocinio della Città di Torino, è organizzato da Psicologi per i Popoli Torino, che fa parte della task-force di Protezione Civile, e costituisce una lezione aperta al pubblico del Corso di Psicologia dell’Emergenza della Scuola di Specializzazione in Psicologia della Salute dell’Università.

Il tema copre trasversalmente diversi settori di impegno ed interesse della Città: la Protezione Civile, chiamata a provvedere a compiti di prevenzione sempre più complessi, il costituendo "Tavolo cittadino multi-agenzia di contrasto e prevenzione all'estremismo violento" e infine la tutela dei diritti umani, tra i quali quelli delle vittime. Torino ha avuto esperienza diretta del dolore causato dal terrorismo, negli "Anni di piombo" e quando, a seguito dell’attentato al Museo del Bardo a Tunisi, la Città dovette far fronte alla tragedia patita da alcuni propri funzionari.

I contenuti del seminario rispecchiano quelli presenti nella Pubblicazione: la guerra psicologica scatenata dal terrorismo e la psicologia della pace. Il diffondersi occulto del timore del terrorismo, tanto da essere ipotizzato alla base della reazione della folla a Piazza San Carlo. L’organizzazione degli aiuti psicologici a Tunisi e il dramma delle vittime del Bardo. Il lavoro di riflessione che la Città promuove sul fenomeno della radicalizzazione violenta sul solco delle politiche e pratiche europee.

Alla iniziativa hanno lavorato anche le Associazioni ESPRÌ (un rete di psicologi e operatori dell’emergenza) e Leon Battista Alberti attiva nella prevenzione nelle scuole.

Interverrà all'incontro l'ingegner Claudio Lamberti, Dirigente dell'Area Protezione Civile del Comune di Torino.

Modererà l’incontro Maria Bottiglieri, dell’Ufficio Cooperazione Internazionale e Pace che ha nel tempo curato le relazioni con la Tunisia.


martedì 23 aprile 2019